Tossine: corpo-mente-emozioni

“L’uomo è ciò che mangia”, Ippocrate non poteva dire cosa migliore.

Ma vediamo un attimo: cosa significa esattamente? Significa che l’alimentazione la fa da padrone sopratutto nella civiltà moderna dove il cibo non è più incontaminato come una volta.

Essere in salute e pieni di energia dovrebbe essere il nostro stato naturale!

Il covo delle tossine è l’intestino (vedi Stare da Dio) e non non ci sarebbe nulla di male se non per il fatto che il corpo assimila nutrienti proprio da esso. Assieme a quei pochi nutrienti che riesce ad assimilare attraverso le pareti imbrattate di muco e chissà quant’altra porcheria, assimila anche le tossine (mai espulse e lì da chissà quanto tempo) ingerite con i “cibi moderni”, conservanti, coloranti, carne (cellule morte), ecc. ecc.

Ora che queste tossine sono in circolo nel sangue danno un buon da farsi al fegato che cerca in ogni modo di purificarlo…nel limite del possibile. A questo punto alle cellule del corpo non resta che ricevere ciò che gli trasporta il sangue.

Quindi, per deduzione logica: che stato psico-fisico potrebbe mai avere una persona del genere?

CORPO: un corpo intossicato che benessere potrebbe mai trasmetterti? Un atleta poi, se lo deve scordare il prima possibile. Il suo corpo oltre che tentare di dare il meglio di sé, deve anche lottare contro le tossine…un bel lavoraccio, tra l’altro inutile.

MENTE: quando si mangiano porcherie e cioè cibi NON naturali, si sta mangiando anche ciò che mangiò quell’animale ucciso, il suo terrore, il suo odio verso l’uomo e tutto ciò che gli passò per la testa quel momento. Questo vale anche per i cibi lavorati o coltivati con sostanze “a norma di legge” atte a dare il prodotto più velocemente, ma di sicuro non una salute migliore.

EMOZIONI: le stesse emozioni che ebbe l’animale che stai mangiando ora sono ancora conservate nelle cellule oramai morte di quel pezzo di carne. Le sue emozioni diventeranno le tue.

Differenza sostanziale
Quando si mangiano cibi VIVI questi problemi non esistono. Che dolore o odio potrebbe mai infliggere il sole ai frutti sull’albero e all’erba? Questi hanno proprio bisogno del sole, per nascere, crescere e maturare fino al punto che i loro semi possano poi essere sparsi dall’uomo, dagli animali o dal vento in modo da permettergli la continuazione della specie. Inoltre il magico sole col suo calore crea sufficiente umidità in grado di creare pioggia, anch’essa indispensabile.

Come potrebbe mai un frutto o una pianta lamentarsi di tutto ciò, l’unica cosa che potrebbero mai fare è ringraziare l’amico sole per il grosso favore che gli sta facendo.

E TU UOMO, immagina a come potresti sentirti mangiando questa grazia divina, tutto perfettamente allineato con la Natura. Non potrai che sentirti inspiegabilmente bene, positivo o su di tono senza apparente motivo, perché tu ora stai assimilando il potere della Natura.

Stile di vita
Le tossine vengono eliminate attraverso 5 vie:

  1. L’intestino
  2. Il fegato
  3. La pelle
  4. I polmoni
  5. I reni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante *