Libri

libri

A che servono i libri? Se stiamo li a guardare, non servono a niente.
I libri non insegnano niente, servono solo a risvegliare ciò che conosciamo già.

L’uomo non ha niente da imparare, tutte le risposte che cerca sono già dentro di sé. L’uomo stesso è la conoscenza: lui essere senziente, dotato di potere e capacità universali, si riduce a leggere libri “per conoscere”.

Per trovare le risposte che cerca, deve iniziare a guardare dentro di sé. Il caos e lo stress della vita non favoriscono di certo questo. Bisogna incominciare ad allinearsi con la natura: alimentazione naturale, parchi profumati di natura, accompagnati dal canto del vento sulle foglie, sole, un po’ di esercizio fisico, ambienti tranquilli, sono tutte cose utili e favorevoli.

Intraprendendo la strada “della natura” ci si eleva mentalmente e spiritualmente e non c’è da sorprendersi se poi leggendo un libro si “scopre” che certe cose le si sapeva già.

Dopotutto cos’è un libro? È la trasmissione su carta di ciò che si sa già.

Categorie in cui si trova questo articolo:


Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante