Essere corpi

Il problema più grosso degli esseri umani è credere di essere corpi, eppure ci sono evidenze che invece sono spiriti, io sono uno di quelli che lo può confermare, l’ho sperimentato di persona più volte, non ho dubbi a riguardo.

Partendo da questo punto di vista, noteremo che tutto ciò che ci circonda è strutturato per il corpo: casa, cibo, auto, vestiti, fitness, soldi ecc.

Strano ma vero…è ridicolo ma vero.

Un essere spirituale non h bisogno di queste cose, ma essendo esseri decaduti ne abbiamo di bisogno.

Io credo che la continua e lenta ascesa spirituale lo porterà gradualmente verso più consapevolezza…fino all’illuminazione, credo che ciò sia inevitabile. Non so quando avverrà, forse quando l’uomo avrà toccato il fondo del tutto.

Ma francamente c’è una cosa che non può essere uccisa: l’essere stesso. Per tanto che sia sepolto traspare sempre un briciolo di lui perché è lui la causa della vita, è lui la scintilla, la sorgente. Se così non fosse non avrebbe nemmeno avuto modo di degradarsi così.

C’è sempre un punto sorgente in tutte le cose, questo è l’essere spirituale.

E se ti dicessi che siamo l’estensione di Dio che mi dici? Forse che sono matto.

Beh, dalla degradazione-abisso in cui si trova l’uomo c’è da aspettarsi questo e altro, ma lo capisco…la strada può essere lunga o corta, non so, a volte è sufficiente l’illuminazione immediata per capire in un attimo ciò che non è mai nemmeno passato nell’anticamera del cervello per tutta la vita.

Noi siamo uomini liberi, un uomo libero non può essere ucciso e tu sei uno di questi, tu sei un essere spirituale, non ascoltare chi vorrebbe farti credere il contrario.

Ma come mai è così difficile realizzare ciò? Sembra che la parola d’ordine di questo universo sia: drammatizzazione! (1) Non importa cosa, “Drammatizza e sarai un uomo felice”, questo è l’inganno.

Beh, se così fosse nessuno si suiciderebbe, quindi non ti sembra che ci sia qualcosa che non quadra?

(1)Drammatizzazione: è un comportamento o pensiero privo di consapevolezza. La persona credere “di essere lei” ma in realtà sta vivendo in una falsa consapevolezza, identità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento in corso Captcha...