Cibi VIVI

cibi-vivi

Vibrazioni = Vita

Tutto ciò che vive emette vibrazioni. La vita può nascere solo dalla vita, dai cibi morti non nasce nulla e si sviluppa la malattia.

I cibi vivi sono ricchi di vitamine, enzimi, acqua-organica, minerali-organici, cellule integre, ecc.

I cibi hanno una propria vibrazione ed emettono radiazioni che partono da zero ed arrivano fino a circa 10.000 Angstroms (Å)(1), queste onde elettromagnetiche(2) si trasmettono da una molecola all’altra, e questo significa potenza enzimatica, vitalità ed assimilabilità.

Seguire un regime alimentare a base di cibi vivi, crudista, non è una garanzia di illuminazione, nonostante esso agisca come un ascensore che porta subito più in alto di alcuni piani.
L’alimentazione a base di cibi vivi non dev’essere concepita come un’autolimitazione in qualcosa, ma come un principio fondamentalmente diverso di esistenza in grado di elevare l’essenza di una persona alla somma gamma di vibrazioni e, ovviamente, tale da facilitarle la via di acquisizione di un nuovo stato di consapevolezza.

Non basta mangiare cibi “nutrienti” per mantenerci in vita, i cibi giusti devono contenere anche le giuste vibrazioni.
Sotto troverai uno schema dei cibi con le relative onde vibrazionali. Ogni essere umano in buona salute emette normalmente vibrazioni che vanno dai 6250 ai 7000 Å, questa vibrazione può essere mantenuta da onde vibranti della medesima lunghezza o superiore, gli alimenti superiori sono uno straordinario supporto.
Cibi con alte vibrazioni favoriscono ottima salute proprio perché hanno un’alta compatibilità biochimica con il corpo umano.

I cibi VIVI hanno lunghezze d'onda proprie, un proprio campo elettrico e magnetico

In questo universo, l’uomo è sottoposto a molte influenze vibrazionali: pensieri, emozioni, medicamenti, alimentazione, radiazioni cosmiche, terrestri, ecc. Ognuna di queste cose ha le proprie vibrazioni e lunghezze d’onda.

All’inizio abbiamo visto che un corpo umano è in buona salute quando le sue cellule vibrano dai 6250 ai 7000 Å, per poter mantenere questo flusso di energia e salvaguardarlo da influenze negative, oltre che a vivere in ambienti poco o non inquinati, armoniosi ed emozionalmente positivi, può essere considerevolmente aiutato con cibi che emettono alte vibrazioni molto vicine all’infrarosso.

L’ing. André Simoneton, francese (1894-?), spese ben 20 anni facendo ricerche sull’effetto che gli alimenti possono avere sul corpo umano.
Una delle domande che si pose fu: “Quali vibrazioni indeboliscono l’essere umano e quali invece lo fortificano?”

A soli 23 anni fu riformato dal servizio militare per bronchite bacillare e fu ricoverato per tubercolosi. A 33 anni era alto 1,69 metri e pesava ben 90 kg, aveva una colibacillosi aggravata da una prostatite con cistite, arteriosclerosi e costipazione molto grave.
La sua situazione quindi era molto grave, incurabile per l’epoca. Decise allora di cambiare radicalmente la sua alimentazione, diventò vegetariano e questo assieme alle sue scoperte alimentari lo guarì poi completamente, al punto che a 83 anni faceva vari sport: pedalava con la bicicletta per 70-80 km, giocava a tennis settimanalmente, sciava, nuotava e faceva addirittura canottaggio.
Come lui stesso disse: “L’applicazione di questo nuovo metodo fu lunga e faticosa” ma dopo sei mesi vide già i primi segnali di miglioramento, e in 4-5 anni riguadagnò la salute completamente.

Le sue scoperte comprendono la classificazione vibrazionale dei colori e degli alimenti:

L'ing. Andrè Simoneton ha stilato una classificazione vibrazionale dei cibi VIVI e dei colori

I cibi più sani, sono quelli con vibrazione più alta, ossia quelli che irradiano di più e che tendono a mantenere o ad elevare la vibrazione umana. Questo vale anche per i colori, è risaputo che colori con alte vibrazioni sono più terapeutici, vedi Il “Dio sole”.

La potenza del sole si incapsula magicamente nella frutta assieme all’energia cosmica; quando la frutta ha maturato correttamente sotto il calore del sole, la sua radiazione è massima. Dopo la maturazione, la lunghezza d’onda è stabile per qualche giorno, spesso qualche settimana nel caso dei frutti d’inverno, per poi decrescere fino a zero.

Mangiando questi cibi noi assorbiamo la radiazione spettrale del sole e probabilmente anche quella tellurica e cosmica. La sensazione di benessere che proviamo nella regione dello stomaco è dovuta proprio a questo insieme di radiazioni (immagazzinate nella pianta), che sappiamo oscillare tra l’infrarosso e l’ultravioletto. Un vero e proprio bagno solare locale!
Questo è il motivo per cui Simoneton faceva colazione ogni giorno con un pasto di frutta fresca.

Seguendo queste semplici indicazioni vedrai risultati in tempi brevi: il corpo sarà più vitale e questo si tradurrà in un rafforzamento del sistema immunitario, oltre che in un aumento di abilità fisiche ed intellettuali, entusiasmo e “carica”.

Le tabelle sotto sono un’ottima guida, ma bisogna sempre ricordarsi di una cosa, che: la Natura produce tutto ciò di cui hai bisogno, la frutta e la verdura contengono vitamine, minerali, proteine ed enzimi allo stato naturale e sono i migliori; ci sono varie ragioni per questo: non contengono il pericoloso muco e sono più facilmente digeribili rispetto, es. a uova o latticini seppur freschi.

Queste tabelle espongono la potenza irradiante dei cibi, ma i cibi sono dei composti e vanno valutati in base a cosa si vuol ottenere da essi. Es. ad un malato di tubercolosi gli fai meno male se gli dai un succo di frutta pastorizzato (alimento morto) che non un pezzo di formaggio non fermentato (alimento superiore).
E il motivo è semplice: il formaggio pur essendo un alimento superiore è un cibo colloso (ricco di muco), non serve incollargli i polmoni ancor più di quanto non lo siano già, questo lo aiuta a morire prima.

GLI ALIMENTI SUPERIORI, i CIBI VIVI PER ECCELLENZA, 6501 – 10.000 Å:
Questi cibi forniscono PIU’ energia vitale di quanta ne richiedano per essere digeriti ed assimilati, per cui sono senza dubbio i migliori:

  • Funghi
  • Pasta FRESCA casalinga
  • Burro FRESCHISSIMO DI GIORNATA
  • Pane integrale a lievitazione naturale
  • Uova DI GIORNATA di galline ruspanti
  • Frutta fresca di stagione BEN MATURA
  • Frutta oleosa (mandorle, olive, pinoli, noci, ecc.)
  • Olio extravergine di oliva SPREMUTO A FREDDO
  • Crema latticina e formaggi NON fermentati (freschi)
  • Succhi di frutta o vegetali fatti in casa e subito ingeriti
  • Cereali non OGM in chicchi interi o spezzati (non farina)
  • Ortaggi e legumi crudi o cotti con temperatura non superiore ai 70 gradi

GLI ALIMENTI DI APPOGGIO, 3001 – 6500 Å:
Cibi che forniscono tanta energia vitale quanta è necessaria al corpo per digerirli ed assimilarli, per cui l’equazione finale è pari a zero:

  • Vino
  • Miele
  • Burro normale
  • Pasticceria casalinga
  • Cereali e legumi cotti
  • Olio di oliva e di semi
  • Uova di qualche giorno
  • Zucchero di canna (integrale)
  • Verdure scottate in acqua bollente
  • Latte fresco (entro 24 ore dalla mungitura)
  • Farina integrale macinata da meno di 10 giorni

GLI ALIMENTI INFERIORI, con vibrazioni NOCIVE, 0 – 3000 Å:
Questi cibi dispongono di poca energia vitale, per cui il corpo per digerirli ed assimilarli ne consuma più di quanta questi ne forniscano:

  • The
  • Caffè
  • Salumi
  • Marmellata
  • Latte bollito
  • Pane bianco
  • La carne cotta
  • Uova dopo il 15° giorno
  • Tutti i formaggi fermentati

GLI ALIMENTI MORTI, 0 Å:
Cibi completamente privi di energia vitale, e quindi richiedono solo un dispendio di energia da parte del corpo:

  • Margarine
  • Cioccolato
  • Conserve alimentari
  • Burro oltre i 40 giorni
  • Alcolici e superalcolici
  • Zucchero bianco raffinato
  • Pasticceria e farina industriale
  • Alimenti pastorizzati (latte, succhi, ecc.)

Le vibrazioni delle malattie
L’ing. André Simoneton, scoprì anche che un determinato tipo di alimentazione protratta nel tempo sviluppa malattie che hanno la stessa lunghezza d’onda dei cibi ingeriti.
Eccone alcune:

Conclusione
Stabilito che l’essere umano è in buono stato di salute soltanto quando le sue cellule vibrano dai 6250 ai 7000 Å e siccome questa vibrazione può essere mantenuta dalle onde vibranti della medesima lunghezza o superiore, l’uomo si deve nutrire con cibi sani ad altissima radianza che si ottiene con frutta, verdura, semi oleosi crudi, legumi freschi e cereali cotti a basse temperature. Ridurre o eliminare i cibi a bassa vibrazione (carne, cibi cotti ad alta temperatura, alimenti raffinati e pastorizzati) perché sottraggono energia vitale all’intero organismo.

(1)Ångstrom: unità di misura della lunghezza equivalente alla centomillionesima parte di centimetro, prende nome dal fisico svedese Anders Jonas Ångström (13.8.1814 – 21.6.1874), uno dei fondatori della scienza della spettroscopia.
(2)Onde elettromagnetiche: in fisica, carica elettrica oscillante che produce un campo elettrico ed un campo magnetico tra loro perpendicolari che si propagano in forma di onde; alla propagazione delle onde è associato il trasporto di energia elettromagnetica o radiante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante